AISO

Non è facile sentirsi dire, anche se con belle parole, che nell'azienda dove hai lavorato per 19 anni con energia e impegno non servi più. Specialmente se di anni ne hai 46, sei sposata e hai due figli in età scolare. Lo sa bene Silvia Bergamaschi, ex product manager in una società operativa nel settore della Gomma-plastica.

Una bussola per orientarsi sul mercato del lavoro

«Dopo l'approvazione di un piano di ristrutturazione la mia posizione è risultata in esubero», spiega Silvia. «Inutile dire che ho vissuto il tutto come un torto immeritato che ero costretta a subire e che mi costringeva a rivedere completamente la vita lavorativa e familiare».
Cosa che Silvia ha fatto con l'aiuto dell'outplacement. «Un manager dell'azienda dove lavoravo mi ha suggerito di richiedere questo percorso di ricollocazione come benefit nella contrattazione di buonauscita, cosa che ho fatto e con buoni risultati», aggiunge Silvia che ora è assunta con un contratto a tempo indeterminato come responsabile R&D in un'azienda che opera nel campo dell'applicazione tessile per poliuretani.
«Dopo 19 anni passati nella stessa società ero completamente disorientata, non sapevo come muovermi sul mercato del lavoro di oggi, come scrivere un Cv efficace o sostenere un colloquio di lavoro». Ostacoli che Silvia ha superato con l'aiuto dei consulenti di outplacement. «Grazie a loro sono venuta a conoscenza di nuovi canali dove diffondere il mio Cv come i social network e il web» precisa Silvia . «Così ho potuto fare ricerche mirate e proficue di lavoro, cosa che consiglio a tutti per evitare di perdere tempo prezioso».